TORINO – SPAZIO A/R

Dettagli
Per il secondo appuntamento della rassegna Scintille - La guerra anticipa la pace” curata dal Prof. Walter Barberis, il Public Program ospiterà il David Avino, Fondatore della azienda ingegneristica aerospaziale Argotec.

Ogni dollaro speso per sviluppare sistemi spaziali equivale a sette dollari terrestri in brevetti e applicazioni industriali. L’Italia è il terzo paese al mondo nella storia ad essere stato in grado di inviare in modo autonomo un satellite in orbita. Nel 2019 il nostro paese raggiungerà il record storico di dieci missioni spaziali a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Questi sono solo alcuni spunti di riflessione legati ad un settore industriale di cui spesso si comunica poco. In questo scenario così complesso pochi sanno che Torino rappresenta un polo centrale per l’indotto aerospaziale mondiale poiché ospita alcune tra le imprese nazionali più rilevanti del settore. In questo contesto dieci anni fa David Avino, informatico dal passato militare, decide di fondare Argotec, una piccola azienda che in poco tempo evolve in una PMI innovativa capace di collaborare con i giganti dello spazio ottenendo importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali. Oggi Argotec rappresenta una realtà consolidata, un’eccellenza del Made in Italy spaziale e un centro d’attrazione per giovani ingegneri provenienti da tutto il mondo.

Biografia

David Avino 

Dopo aver frequentato l’accademia militare di Modena e conseguito la laurea in informatica, serve come ufficiale per 8 anni la Brigata Paracadutisti Folgore. Nel 1998 intraprende una nuova carriera nel settore aerospaziale, che lo porta a lavorare in Olanda, Francia, Belgio e Germania.

Membro di numerose commissioni NASA ed ESA nell’ambito delle operazioni spaziali, del training e della nutrizione, supporta varie operazioni Shuttle, Soyuz e missioni di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Europea. In questo periodo David Avino è anche istruttore certificato NASA ed ESA e lavora nella Divisione Training del Centro Europeo Astronauti di Colonia in Germania. Tra gli astronauti addestrati si annoverano, tra gli altri, Luca Parmitano, Samantha Cristoforetti e Alexander Gerst. Collabora per diversi anni con la redazione scientifica de La Stampa e con altre testate giornalistiche.

Tornato in Italia nel 2008, fonda Argotec, azienda ingegneristica aerospaziale, le cui attività di ricerca e innovazione riguardano principalmente la realizzazione di satelliti di piccole dimensioni per lo spazio profondo e lo sviluppo di soluzioni tecnologiche volte a supportare il comfort degli astronauti.

 

Il terzo ciclo di incontri Officine del Sapere è curato dal professor Walter Barberis, incaricato da Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT di ideare la rassegna “La guerra anticipa la pace” una serie d’incontri che raccontino importanti “scintille” torinesi, simbolo di una specificità, quella di Torino, che non si riscontra altrove: ovvero la capacità di innovare i propri saperi, scientifici e tecnologici, al servizio di nuove realtà imprenditoriali.
Da sapere
Capienza: 150 posti

Tutti gli eventi sono gratuiti, con prenotazione obbligatoria.
Per maggiori informazioni: ogrpublicprogram@fondazioneartecrt.it

IMPORTANTE: Si garantisce l’ingresso ai titolari di biglietto fino a 15 minuti dall’inizio dell’incontro, dopo i quali i posti inoccupati saranno messi a disposizione dei non prenotati.
Prima e dopo

Transnatural Shop

Un nuovo spazio dedicato ai libri, agli oggetti e alle edizioni progettato dal designer Martí Guixé.

Snodo

Una nuova taste experience a Torino.